Archivi tag: Viterbo

Orvieto DOC

Il Vino Orvieto DOC viene prodotto nella provincia di Terni e nella provincia di Viterbo. Viene ottenuto con minimo il 60% di Trebbiano Toscano e Grechetto e per un massimo del 40% altre uve presenti nei vigneti di appartenenza. Ha colore giallo paglierino, odore delicato e sapore secco, la tipologia Vendemmia Tardiva ha colore giallo paglierino, odore gradevole e sapore dolce e armonico, infine la tipologia Muffa Nobile ha colore giallo paglierino, odore gradevole e sapore dolce.
Nel 2010 ha ottenuto il riconoscimento DOC.

 

Est! Est!! Est!!! di Montefiascone DOC

Il Vino Est! Est!! Est!!! di Montefiascone DOC viene prodotto nella provincia di Viterbo. Viene ottenuto con uve dal 50% al 65% Trebbiano Toscano, dal 25% al 40% Trebbiano Giallo, dal 10% al 20% Malvasia Bianca e per un massimo del 15% altre uve di bacca bianca. Ha un colore giallo paglierino, odore gradevole e sapore secco, sapido e armonico. Lo troviamo anche nella tipologia spumante e Classico.
Nel 1966 ha ottenuto il riconoscimento DOC.

Colli Etruschi Viterbesi DOC

Il Vino Colli Etruschi Viterbesi DOC viene prodotto nella provincia di Viterbo. La Doc comprende le seguenti tipologie: Colli Etruschi Viterbesi Bianco, secco, amabile e frizzante prodotto con uve dal 40% all’80% di Trebbiano Toscano, un massimo del 30% di Malvasia Toscana o del Lazio e un massimo del 30% di altre uve a bacca bianca; e il Colli Etruschi Viterbesi Rosso, secco, amabile, novello, frizzante e rosato, prodotto con uve dal 20% al 45% di Montepulciano, dal 50% al 65% Sangiovese e per un massimo del 30% altri vitigni a bacca rossa. Il Colli Etruschi Viterbesi Bianco, ha colore giallo paglierino, odore delicato e sapore secco e armonico, mentre il Colli Etruschi Viterbesi Rosso, ha colore rosso rubini più o meno intenso, odore caratteristico e sapore secco, pieno e armonico.
Nel 2011 ha ottenuto il riconoscimento DOC.

Cerveteri DOC

Il Vino Cerveteri DOC viene prodotto in parte dei comuni di Roma, e nella provincia di Viterbo. Le sue tipologie sono: Bianco, Bianco Amabile, Bianco Frizzante, Rosso, Rosso Amabile, Rosato, Rosato Frizzante e Trebbiano. Per il Bianco vengono utilizzate uve per almeno il 50% di Trebbiano Toscano, massimo 35% di Malvasia di Candia e per il restante 15% altri vitigni a bacca bianca. Per il Rosso un minimo del 60% di Sangiovese e Montepulciano, un massimo del 35% per il Merlot e il restante 15% altri vitigni a bacca rossa. Per il Trebbiano almeno 85% di Trebbiano Toscano e il restante 15% altri vitigni a bacca bianca.
Nel 1975 ha ottenuto il riconoscimento DOC.

Aleatico di Gradoli DOC

Il Vino Aleatico di Gradoli DOC viene prodotto nella provincia di Viterbo, nei comuni di Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo e Latera. Viene ottenuto da un minimo 95% di Aleatico e per il restante 5% altri vitigni presenti nelle zone di produzione. I vini della Doc sono i seguenti:Aleatico di Gradoli, dal colore rosso granato, odore aromatico e sapore fresco, morbido e vellutato. Aleatico di Gradoli liquoroso, dal colore rosso granato, odore aromatico e sapore pieno, dolce e armonico. Aleatico di Gradoli liquoroso riserva, dal colore rosso granato, odore aromatico e sapore pieno, dolce e armonico. Aleatico di Gradoli» passito, dal colore rosso rubino, odore fruttato e sapore dolce.
Nel 1972 ha ottenuto il riconoscimento DOC.

Olio Extravergine di Oliva Tuscia DOP

L’Olio Extravergine di Oliva Tuscia DOP viene prodotto nella provincia di Viterbo. E’ ottenuto dalle seguenti tipologie di olive: Frantoio, Canino e Leccino per almeno il 90% e per il restante 10% con Moraiolo e Pendolino. Il suo colore è verde smeraldo con riflessi dorati, ha un odore fruttato e sapore fruttato medio con  retrogusto di amaro e piccante.
Nel 2005 ha ottenuto il riconoscimento DOP.

Nocciola Romana DOP

La Nocciola Romana DOP viene prodotta in alcuni comuni delle province di Viterbo e Roma, ne esistono due tipologie “Tonda Gentile Romana” e “Nocchione“. La Tonda Gentile Romana ha la forma della nocciola subsferoidale con apice leggermente a punta, guscio di medio spessore, color nocciola e di scarsa lucentezza, il seme è medio piccolo di forma variabile, di colore simile al guscio e sapore finissimo e persistente. La nocciola Nocchione ha guscio spesso di colore nocciola chiaro, il seme medio piccolo e sapore finissimo e persistente. Tutte e due le tipologie sono croccanti e hanno tessitura compatta, senza vuoti interni.
Nel 2009 ha ottenuto il riconoscimento DOP.

Carciofo Romanesco del Lazio IGP

Il Carciofo Romanesco del Lazio IGP viene prodotto nelle province di Viterbo, Roma e Latina. Viene detto anche “mammola” , è grosso e con il capolino quasi rotondo, ha poco scarto ed è molto adatto per essere cucinato ripieno, la parte commestibile in realtà è il fiore e il cimarolo che è il cuore centrale, più tenero, più ricercato e di conseguenza anche il più costoso. In cucina, il Carciofo Romanesco, è molto versatile, anche se la tradizione lo predilige alla “romana”.
Nel 2002 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.carcioforomanesco.it