Archivi tag: Calabria

Cedro di Calabria

Il Cedro di Calabria viene prodotto nella “Riviera dei Cedri”, geograficamente nella zona che va da Tortora a Cetraro, è un’agrume che non sopporta il freddo e che quindi ha bisogno di un clima mediterraneo con estati ventilate e inverni non troppo freddi. Il terreno migliore per la coltivazione del Cedro è quello argilloso, le piante vengono piantate allineate e protette da telai per l’inverno. Le piante di cedro vanno sottoposte periodicamente a potatura, vanno recisi i rami non fruttiferi e la raccolta dei frutti deve essere effettuata durante il giorno. Il Cedro di Calabria viene utilizzato come candito, aroma per creme o bevande, granite e in pietanze di carne o pasta per esaltare i cibi.

Mostaccioli di Soriano Calabro

I Mostaccioli di Soriano Calabro sono dei biscotti duri preparati con farina e miele, con svariate forme e decorati con vari colori, le forme più diffuse sono cavallo, donna, cuore, pesce e paniere. Sono dei dolci molto legati alla tradizione e alla cultura calabrese e vengono prodotti soprattutto durante feste e ricorrenze nei quali si attribuisce ai biscotti una forma inerente il tema della tradizione, come rispetto per la famiglia, sentimenti autentici e la vita rurale contadina.

Lo Stocco di Mammola

Lo Stocco di Mammola viene prodotto nella provincia di Reggio Calabria e si ottiene da merluzzi essiccati, è di colore bianco, ha la forma caratteristica del merluzzo aperto ed ha un sapore corposo. La sua lavorazione è esclusivamente artigianale, si tranciano le pinne esterne e quindi il merluzzo viene messo in acqua corrente, successivamente verrà aperto, ripulito e infine essiccato. Lo Stocco di Mammola viene utilizzato in cucina come antipasto, secondo piatto o per preparare dei sughi, viene abbinato solitamente con vino rosso.

Funghi Calabresi

La Calabria, grazie ai suoi faggeti, pinete, castagneti, abetaie e querceti è un territorio molto ricco di funghi di molte varietà. Il territorio più ricco di funghi è certamente la Sila, ma in generale tutta la Calabria sia nelle zone più alte, sia nelle zone più basse. Tra i più famosi e usati nelle pietanze troviamo: Rossitto o rosito, che possiede un colore rosato e viene cotto solitamente sulla brace, i Vavusi, che crescono in pianura e i Porcini che nascono da settembre a novembre. Esistono molte altre specie diffuse in Sila, alcuni commestibili ed altri pericolosi e quindi non commestibili.
Grazie alla abbondante presenza di funghi, in Calabria, vengono molto spesso usati in cucina in pietanze tipiche calabresi e molte aziende lavorano e vendono i funghi calabresi in tutto il mondo.

Sardella Calabrese

La Sardella Calabrese è un prodotto tipico calabro della provincia di Crotone. E’ una salsa spalmabile a base di sardine piccolissime, peperoncino rosso piccante macinato in polvere, sale e finocchietto selvatico, la pesca delle sardine avviene solo in un periodo ben preciso dell’anno, tra marzo e aprile ed è in questo periodo che questa salsa si può gustare con maggior frequenza. E’ un prodotto che viene utilizzato come antipasto spalmato sul pane o anche per condire la pasta, ma sempre in quantità ridotte vista la grande quantità di peperoncino.

Peperoncino di Calabria

Il Peperoncino di Calabria è una pianta che ha la caratteristica di essere molto piccante. Fin da tempi antichissimi, il peperoncino, era usato come alimento, ha molte proprietà nutritive, ricco di vitamina C e si ritiene abbia molti effetti benefici sulla salute umana, purchè usato con cautela, ha un forte potere antiossidante e può essere usato anche come antidolorifico. Le piante del peperoncino di Calabria si presentano sotto forma di cespugli con foglie di colore verde chiaro. I fiori sono bianchi a forma di stella a 5/6 petali, viene seminato intorno a febbraio e raccolto in estate e autunno, andrebbero consumati subito dopo il raccolto, ma possono essere conservati sott’olio o in polvere dopo averli fatti seccare al sole. Il frutto viene mangiato cotto o crudo e al contrario di quanto si crede, non sono i semi ad essere piccanti ma la sua membrana interna.

Arance di Calabria

L’Arancia Calabrese è ricca di sali minerali e vitamine, gustosa e altamente benefica.
La forma è tipicamente ovale con la base leggermente solcata, la buccia è sottile e di colore giallo arancio.
La polpa è di colore arancio, caratterizzata da un sapore dolce e gradevole con pochissimi di semi, e molto succosa.
Tra le Arance coltivate in Calabria le più diffuse sono le Navel, Tarocco e Valencia famose per il loro gusto unico e ricche di vitamine, vengono coltivate nella provincia di Reggio Calabria e Cosenza.

Tartufo di Pizzo

Il Tartufo di Pizzo è un prodotto che fa parte della tradizione calabrese. Si tratta di un gelato alla nocciola che viene modellato, solamente a mano, fino a formare la forma di una semisfera con il cuore di cioccolato fondente. E’ stato creato negli anni ’50 e fin da allora la produzione rimane rigorosamente artigianale.

Terre di Cosenza DOP

Il VinoTerre di Cosenza DOP viene prodotto con uve dei vigneti ubicati nell’intero territorio della provincia di Cosenza.
Esistono sette diverse sottozone del Vino Terre di Cosenza DOP e queste sono: Colline del Crati, Condoleo, Donnici, Esaro, Pollino, San Vito di Luzzi e Verbicaro.
E’un vino gradevole al palato che prende varie fragranze a seconda della sua tipologia, Bianco, Rosso, Rosato.
A seconda della sua tipologia si può abbinare a qualsiasi piatto.