Archivi tag: Bologna

Marrone di Castel del Rio IGP

Il Marrone di Castel del Rio IGP viene prodotto nella provincia di Bologna. Nasce e cresce nei boschi della Valle del Santerno, a differenza della castagna è molto più grande, ha polpa più fine e di sapore molto più dolce e intenso. E’ un frutto sano e genuino che viene coltivato naturalmente senza alcuna sostanza chimica. I Marroni di Castel del Rio possono essere apprezzati arrosto, lessati o alla fiamma, vengono anche utilizzati per la preparazione di dolci, liquori e per il famoso castagnaccio.
Nel 1996 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.marronedicasteldelrio.it

Amarene Brusche di Modena IGP

Le Amarene Brusche di Modena IGP vengono coltivate e prodotte nelle province di Modena e Bologna. Sono di colore rosso, con consistenza morbida ed hanno un perfetto equilibrio di sapori tra il dole e l’amaro. Vengono adoperate per fare la confettura di amarene nella quale il contenuto minimo di frutta fresca deve essere del 150%. La confettura di amarene è ideale per farcire dolci, torte e biscotti, oppure può essere gustata anche al naturale a fine pasto come dessert.
Nel 2009 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.amarenebruschedimodena.it

Prosciutto di Modena DOP

Il Prosciutto di Modena DOP viene prodotto nelle province di Modena, Bologna e Reggio Emilia. Si ottiene esclusivamente da cosce di suini nati e allevati in Italia, le cosce vengono rifilate e prendono la caratteristica forma a pera, vengono successivamente salate senza aggiunta di conservanti due volte a distanza di qualche giorno, vengono successivamente messe a riposo per circa 70 giorni. Finito questo processo, le cosce vengono lavate, asciugate e messe a stagionare per un periodo di almeno 14 mesi. Trascorso questo tempo il Prosciutto di Modena DOP è pronto per la commercializzazione. Nel 1996 ha ottenuto il riconoscimento DOP.

www.consorzioprosciuttomodena.it

Squacquerone di Romagna DOP

Lo Squacquerone di Romagna DOP è un formaggio prodotto in Emilia Romagna nelle province di Bologna, Ravenna, Forlì Cesena e Rimini. E’ un formaggio fresco e cremoso prodotto con latte vaccino intero, la sua pasta è poco consistente perché contiene molta acqua, non ha crosta ed è spalmabile. Ha un colore bianco avorio e il suo sapore è tipico del latte dolce e acidulo. Viene prodotto con aggiunta di caglio, nessuna cottura della pasta, salatura, messa in stampo e maturazione per soli 4 giorni. Lo Squacquerone di Romagna è il formaggio per “eccellenza” con cui viene farcita la piadina romagnola.
Nel 2012 ha ottenuto il riconoscimento DOP.

Scalogno di Romagna IGP

Lo Scalogno di Romagna IGP è prodotto nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Bologna. I suoi bulbi cipollini hanno forma allungata, con colore che varia dal giallo al grigio, la pianta presenta lunghe radici e il bulbo pulito è a forma di fiaschetto di colore violaceo con striature biancastre. Lo Scalogno di Romagna è gustoso e aromatico, ideale per insaporire qualsiasi tipo di ricetta. Viene venduto a mazzi sia freschi che secchi. Nel 1997 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

Patata di Bologna DOP

La Patata di Bologna DOP viene coltivata nella provincia di Bologna. Viene chiamata anche “Primura” che significa eccellente o prima di tutto e infatti questa è la varietà che si è imposta da oltre 30 anni per le sue qualità organolettiche e l’idoneità per tutti gli usi. La sua forma è ovale, regolare e allungata dal colore giallo paglierino, buccia liscia di tonalità chiara e polpa consistente. Il gusto unico della Patata di Bologna riporta alla mente il vero sapore, ormai dimenticato, della vera patata, viene utilizzata in cucina bollita in insalata oppure schiacciata per fare un ottimo purè o anche al forno.
Nel 2010 ha ottenuto il riconoscimento DOP.

www.patatadibologna.it

Pesca e Nettarina di Romagna IGP

La Pesca e Nettarina di Romagna IGP viene coltivata e prodotta nelle province di Ferrara, Bologna, Forlì-Cesena e Ravenna. Vengono raccolte al giusto punto di maturazione, sono sicure perché coltivate con il sistema integrato e sono garantite perché controllate in ogni fase di lavorazione, ricche di vitamina C e potassio. Sono disponibili sul mercato dal 10 giugno al 20 settembre, la pesca è matura quando presenta il colore di fondo giallo e risulta morbida ad una lieve pressione, il profumo è intenso, caratteristico e avvolgente.
Nel 1998 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.csoservizi.com

Pere dell’Emilia Romagna IGP

Le Pere dell’Emilia Romagna IGP vengono prodotte nelle province di Modena, Ferrara, Bologna, Reggio Emilia e Ravenna. Esistono sei varietà:
Abate Fetel è la Regina delle pere, matura verso la fine di settembre, i frutti hanno la forma allungata a fiaschetto di grossa dimensione, buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso, la polpa ha sapore dolce, succosa e bianca.
Conference, matura verso la fine di settembre, è di colore verde-giallo e ruvida al tatto, la polpa è bianca, dolce e succosa.
Decana, matura a fine settembre, è di colore verde-giallo e di forma tondeggiante, la polpa è bianca, dolce, gustosa e profumata.
Kaiser, viene raccolta nella seconda decade di settembre, i frutti sono grossi, polpa bianco giallastra, succosa, dolce e aromatica.
Max Red Bartlett, ha la buccia di un colore rosso brillante, la polpa è bianca, fine e compatta.
William, ha la buccia liscia, giallo chiaro, la polpa bianca e zuccherina.
Nel 2008 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.csoservizi.com

Ciliegia di Vignola IGP

La Ciliegia di Vignola IGP viene prodotta nelle province di Modena e Bologna, dai 30 mt di altitudine fino ad arrivare ai 950 mt.
La Ciliegia di Vignola ha la polpa consistente e croccante, la buccia è sempre lucente, ma il colore varia a seconda della tipologia, per la varietà Durone della Marca il colore è giallo e rosso brillante, mentre per tutte le altre varietà il colore va dal rosso brillante al rosso scuro.
Il suo sapore è dolce e fruttato.
Nel 2012 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

Asparago Verde di Altedo IGP

L’Asparago Verde di Altedo IGP viene prodotto esclusivamente nei comuni delle Province di Bologna e Ferrara, cresce e viene coltivato in terra sabbiosa o argillosa e il terreno deve essere drenato correttamente per evitare ristagni di acqua. L’Asparago, rispetto ad altri ortaggi, è tra i più ricchi di fibra e ha quantità di grassi e zuccheri molto ridotti ed è invece molto ricco di minerali essenziali come il calcio, il fosforo e il magnesio. L’Asparago Verde di Altedo è molto versatile in cucina e può essere utilizzato per preparare primi piatti o accompagnare secondi piatti di carne.
Nel 2003 è stato iscritto nell’elenco delle Indicazioni Geografiche Protette (IGP).

www.asparagoverde-altedo.it