Fontina DOP

La   Fontina è sinonimo di  d Valle d’Aosta.   L’aroma e il sapore, sono  le caratteristiche di questo fantastico formaggio. I profumi migliori dell’erba e dei fiori di montagna entrano nell’alimentazione delle mucche, nel loro latte e, di conseguenza, nella fontina. Dalla mungitura alla caseificazione trascorrono pochissime ore  per conservare  al massimo tutte  le qualità. Nel 1996, la Fontina ha ottenuto  la Denominazione di Origine Protetta (DOP).

www.fontina-dop.it

Panforte di Siena Igp

Il Panforte nei primi anni del nostro millennio  era un dolce semplicissimo fatto di farina e di frutta dolce cotta al forno ed era detto forte perché quando avanzava prendeva il forte, cioè il gusto d’acido. Saranno proprio le spezie, la possibilità di rendere candita la frutta prima con il miele e poi con lo zucchero a trasformare questo dolce da rustico in un capolavoro dolciario che è andato arricchendosi negli anni e differenziandosi in vari prodotti. L’ultima data che ricordiamo relativamente al panforte è il 1879 quando la regina d’Italia Margherita di Savoia si recò a Siena per il palio e le fu offerto un nuovo panforte che da lei appunto prese nome; il panforte margherita. Siena è la patria nella produzione del panforte, e ancora oggi la ricetta, con qualche modifica, rimane la stessa  di un tempo. Dal 2013 il Panforte di Siena ha ottenuto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (Igp).

Liquirizia di Calabria DOP

La liquirizia è una pianta erbacea perenne, appartiene alla famiglia delle leguminose.  In Calabria  la liquirizia vegeta in tutto il territorio ed è  particolarmente abbondante e pregiata .La liquirizia ha proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti, lassative,fluidificanti e dissetanti . Della liquirizia sono usate le radici  e l’estratto. In commercio la possiamo trovare  in bastoncini da masticare, tagliuzzata per decotti e tisane o ridotta in polvere. L’estratto viene utilizzato come dolcificante e correttivo del sapore, nell’ industria farmaceutica.  Viene  commercializzato nelle forme più svariate e rappresenta la base di partenza per l’industria dolciaria.

www.liquiriziadicalabria.com

 

Impruneta cotto e peposo una lunga storia.

Impruneta è uno dei borghi del Chianti fiorentino, la zona collinare toscana famosa in tutto il mondo per i panorami e per i prodotti e i cibi di altissima qualità: il vino Chianti, l’olio extravergine, e il famoso peposo all’Imprunetina. Si tratta di uno spezzatino cotto al forno con molto pepe e vino rosso, ovviamente Chianti. .

http://www.fierasanluca.it/

Pare sia stato inventato dai fornacini dell’Impruneta (gli addetti alla cottura dei mattoni) che usavano mettere i pezzi di muscolo in un tegame di terracotta con gli altri ingredienti, e posizionarlo all’imboccatura del forno, mentre preparavano i mattoni. Per coprire l’odore di una materia prima non sempre freschissima, veniva aggiunta una dose generosa di vino rosso e di pepe in grani. La lunga cottura ammorbidiva la carne fino a renderla una sorta di crema.

Caciotta Amiatina

La Caciotta Amiatina è un prodotto fresco del Monte Amiata in Toscana nella provincia di Siena  e Grosseto. E’ ottenuto tutto l’anno da latte intero misto vaccino ed ovino .
Nella lavorazione viene utlizzato latte pastorizzato di mucca e di pecora e fermenti lattici vivi.
La maturazione avviene in 10-20 giorni, questa caciotta non è indicata per la stagionatura. Viene consumato come formaggio da tavola.  La caciotta amiatina è particolamente indicata negli accostamenti alle varie confetture di verdure, es zucca o pomodori oppure di frutta come mandarini o prugne.